Caldaie a Pellet: Opinioni e Migliori marche in Commercio

Stai pensando di acquistare una caldaia a pellet ma non sai da dove iniziare? Allora sei nel posto giusto! In questo articolo ti mostreremo quali sono le migliori marche di caldaie e stufe a pellet, vedremo come funziona l’installazione di questi impianti, e tutto quello che c’è da sapere.

Quali sono in genere i costi delle caldaie a pellet? Quali sono le marche migliori che si trovano in commercio? Cosa ne pensa chi ha avuto a che fare con una caldaia di questo tipo? Conviene oppure no? Quali sono i vantaggi rispetto ad un semplice impianto a gas? Andiamo a rispondere a tutte queste domande.

Cosa sono le caldaie a pellet?

Prima di andare a vedere nel dettaglio quali sono i vantaggi e i modelli migliori di caldaie a pellet che si trovano sul mercato, è il caso di capire bene che cosa sono questi impianti e, soprattutto, quali sono le principali differenze con le stufe a pellet.

Infatti, le stufe a pellet e le caldaie a pellet sono due cose completamente diverse. Le prime sono state studiate per poter riscaldare un ambiente che sia più o meno grande, mentre le seconde sono deputate al riscaldamento di un intero ambiente residenziale o industriale.

Questi due impianti di riscaldamento, però, sono alimentati dallo stesso combustibile naturale, ossia il pellet, che viene ricavato in linea di massima dagli scarti del legno.

In commercio si trovano tanti diversi modelli di caldaie a pellet che, a loro volta, hanno dei costi altrettanto differenti, soprattutto in base alla grandezza dell’impianto.

Proprio le dimensioni delle caldaie a pellet sono la caratteristica peculiare che le differenziano dalle semplici caldaie a gasolio o a metano. Infatti, visto che le caldaie a pellet devono essere dotate di un apposito contenitore per caricare il combustibile, le loro dimensioni sono più grandi di quelle delle normali caldaie.

Meglio una caldaia o una stufa a pellet?

Quindi, per riscaldare la nostra abitazione e l’acqua sanitaria, cos’è meglio, una stufa a pellet oppure una caldaia a pellet? E’ proprio quello di cui ci occuperemo in questo paragrafo.

Prima di tutto, nel momento in cui decidi di acquistare un nuovo impianto di riscaldamento, devi tenere conto delle tue esigenze e delle caratteristiche dell’ambiente che dovrai scaldare con questo impianto, soprattutto le dimensioni.

Infatti, più un ambiente sarà grande, più l’impianto dovrà essere potente, così da riuscire a scaldarlo completamente.

Nel caso della stufa a pellet devi considerare che essa andrà a scaldare solo ed esclusivamente l’ambiente in cui verrà posizionata, a meno che non opti per una termostufa a pellet.

La caldaia a pellet è sicuramente la scelta più conveniente per scaldare un intero appartamento o un complesso residenziale. Questo impianto, infatti, farà le veci della comune caldaia a gasolio o a metano, con l’unica differenza che sarà alimentata con il pellet.

Inoltre, se hai deciso di acquistare uno di questi prodotti, è il caso di ricordarti quali sono le caratteristiche che l’impianto deve avere per essere al top dell’efficienza, ossia:

  • la presenza degli scambiatori per migliorare lo scambio termico;
  • efficienza elevata con rendimento superiore al 90%;
  • robustezza del corpo caldaia;
  • elevati standard di sicurezza;
  • funzionamento automatico (sia per quanto riguarda il caricamento del combustibile, sia per la raccolta della cenere, sia per il funzionamento del bruciatore);
  • affidabilità di funzionamento;
  • compattezza delle dimensioni dell’impianto.

Come funzionano le caldaie a pellet?

Andiamo quindi a vedere come funzionano questi impianti che sono stati concepiti per assicurarci il riscaldamento delle nostre case e dell’acqua sanitaria, attraverso la combustione di questo materiale naturale che è il pellet.

In linea di massima il funzionamento di questi impianti è reso possibile da una innovativa centralina elettronica che, insieme al software, fanno in modo che il pellet venga consumato in modo automatico, producendo e diffondendo il calore nell’impianto di riscaldamento.

Praticamente, allo stesso modo di una semplice caldaia a gasolio o a metano, la caldaia a pellet andrà a scaldare l’acqua, distribuendola poi ai termosifoni (o all’impianto a soffitto o a pavimento) della tua abitazione che, a loro volta si scalderanno proprio grazie al flusso di acqua calda che li attraversa.

Inoltre, i modelli di ultima generazione possono anche essere collegati ad impianti con pannelli solari e sono dotati di un innovativo sistema per la pulizia automatica che ne consente anche il compattamento delle ceneri.

Infine, come qualsiasi altro tipo di impianto per il riscaldamento, anche le caldaie a pellet necessitano di una manutenzione regolare per mantenere sempre e a lungo un buon rendimento di tutto il sistema.

Quali sono i principali vantaggi delle caldaie a pellet?

Rispetto alle classiche caldaie, quelle che sono state concepite per un’alimentazione a pellet hanno diversi vantaggi, tra cui:

  • sono in grado di fornire un elevato potere calorifico in modo del tutto naturale;
  • quando andiamo ad installare una caldaia a pellet non è necessario modificare l’impianto di riscaldamento già in uso;
  • hanno un elevato rendimento (superiore al 90%);
  • sono impianti completamente automatici;
  • sono facili da usare;
  • sono economici rispetto alle normali caldaie a gas o a metano;
  • la manutenzione può essere effettuata da qualsiasi membro della famiglia in quanto è semplice e intuitiva anche se necessita di attenzione e pazienza;
  • l’installazione dell’impianto è altrettanto semplice (alcune possono anche essere installate in edifici che non hanno la canna fumaria).

Come ultima cosa, ma non meno importante delle altre, le caldaie a pellet hanno un impatto ambientale nettamente inferiore rispetto alle comuni caldaie, senza dimenticare che possono essere anche collegate ad altri impianti eco-sostenibili, come quelli solari.

Ovviamente ci sono anche degli svantaggi relativi alle caldaie a pellet, ma sono del tutto trascurabili, ad esempio:

  • un sacco di pellet pesa circa 15 chili, quindi dover fare una scorta in uno spazio ridotto potrebbe essere fonte di disagio;
  • la combustione del pellet produce una considerevole quantità di cenere, per questo va svuotata frequentemente;
  • se la caldaia è grande è necessaria la presenza di una canna fumaria;
  • la caldaia a pellet è più ingombrante.

Perché il pellet è più conveniente rispetto al gasolio e al metano?

Capire perché il pellet sia più conveniente di altri combustibili come il gasolio o il metano è molto semplice. Basta pensare al loro prezzo di acquisto e fare il rapporto con il potere calorifero di ognuno di essi.

Come abbiamo già accennato quando abbiamo parlato dei vantaggi del pellet, questo combustibile ha un potere calorifero più alto di metano e gasolio ed ha un costo inferiore. 

Infatti, il riscaldamento a pellet ha un costo che equivale a circa la metà di quello di un impianto a metano e ad un terzo del riscaldamento di un impianto a gasolio. Senza dimenticare che, nel caso del pellet, stiamo utilizzando un combustibile del tutto naturale che ha un bassissimo impatto ambientale.

Quali sono le migliori marche di caldaie e di stufe a pellet?

Come accade per qualsiasi altro settore, anche in quello delle caldaie ci sono dei nomi in particolare che si sono guadagnati una certa fama con il passare degli anni.

Le marche che ti consigliamo di tenere d’occhio prima di acquistare una caldaia (o una stufa) a pellet sono le seguenti.

1) Palazzetti

E’ un’azienda che propone ai suoi clienti due modelli principali di caldaie a pellet (le CT e le CT PRO) che, a loro volta, si suddividono in tanti diversi sotto modelli.

Si tratta di impianti assolutamente efficienti che rispettano tutte le tue esigenze garantendoti una combustione ottimale che ti permette di raggiungere praticamente subito la temperatura che desideri.

Sulla pagina ufficaile dell’azienda potrai selezionare la tipologia di caldaia che meglio risponde alle tue esigenze di consumo.

2) Edilkamin

Ecco un’altra azienda famosa nel settore delle caldaie a pellet che riescono a produrre acqua calda sanitaria che può anche essere accumulata in bollitori specifici così da avere sempre acqua calda in qualsiasi momento.

Questo marchio ti offre anche la possibilità di collegare all’impianto dei pratici serbatoi aggiuntivi esterni, a seconda delle esigenze abitative e di consumo del cliente stesso. Basta chiedere direttamente all’azienda al momento dell’acquisto, in modo da non dover far tornare un tecnico in un secondo momento e poter sfruttare al massimo il proprio acquisto sin da subito.

3) Ravelli

Essa propone delle caldaie dalle prestazioni eccellenti che saranno in grado di scaldare tutti i locali della tua casa, producendo anche acqua calda sanitaria.

Questi impianti possono essere collegati a qualsiasi altro tipo di impianto preesistente, anche quelli di nuova generazione, permettendoti così di scaldare la tua abitazione in modo assolutamente economico e sicuro.

4) Ungaro

Tale azienda raggiunge invece il top della funzionalità con la serie CTU che ti garantisce dei rendimenti di acqua superiori al 90% grazie alla tecnologia innovativa di cui è dotata.

Una delle caratteristiche principali delle caldaie a pellet di Ungaro risiede nel fatto che è tutto racchiuso in uno spazio minimo e compatto, dal software, al serbatoio alla camera per le ceneri e così via.

Questo permette di sfruttare al meglio gli spazi in cui ubicare l’impianto.

5) Arca

Anche in questo caso abbiamo a che fare con un’azienda che produce caldaie molto famosa, grazie, soprattutto, ai suoi prodotti di alta qualità.

Arca non si occupa solo della produzione e della vendita di eccezionali caldaie a pellet ma realizza degli ottimi impianti con alimentazione a gas.

Tra le caratteristiche dei prodotti firmati Arca troviamo sicuramente l’affidabilità e la loro durata negli anni, entrambi fattori da non sottovalutare!

6) Hoval

Hoval si ritiene responsabile a tutti gli effetti di ambiente ed energia, per questo si impegna a realizzare delle caldaie a pellet del tutto eco sostenibili che ti permettono anche di risparmiare sulle tue bollette.

Il tutto è reso possibile dalla passione dell’azienda per le nuove tecnologie, studiate ed utilizzate per ottenere e offrire degli impianti all’avanguardia e che causino un basso impatto sull’ambiente in cui viviamo.

7) Laminox

Laminox, o meglio, la Laminox Idro, è una linea di caldaie a pellet che sono state realizzate in seguito a dieci anni di ricerca nel settore che hanno permesso all’azienda di realizzare degli impianti eccellenti per il riscaldamento della tua casa e dell’acqua calda sanitaria.

La Laminox è in continuo aggiornamento e sfrutta tutte le nuove tecnologia, addirittura l’ultimo modello creato dall’azienda ti permette di tratte vantaggio dalla detrazione fiscale al 65% grazie al suo rendimento del 90%.

8) Nordica

Più precisamente si tratta del Gruppo Nordica Extraflame che si contraddistingue per la passione e per la continua ricerca di soluzioni innovative per rispondere a tutte le esigenze dei suoi clienti.

Questa azienda, infatti, si prende cura del riscaldamento della nostra casa ormai da più di venti anni, garantendo ai suoi clienti delle soluzioni economiche, efficaci ed ecologiche.

Queste sono solo alcune delle principali marche che sono diventate famose proprio per la produzione di caldaie e stufe a pellet eccellenti. Andiamo adesso a vedere quali sono, in genere, i prezzi delle caldaie a pellet.

Quali sono, in genere, i prezzi delle caldaie a pellet?

Intuibilmente, il prezzo della caldaia a pellet dipende dalle esigenze che questo impianto deve soddisfare e, quindi, anche dalle dimensioni dell’ambiente che dobbiamo riscaldare. In pratica è direttamente proporzionale al tipo di caldaia di cui abbiamo bisogno.

Per capire meglio, facciamo un esempio molto semplice: se dobbiamo riscaldare un appartamento di circa 100 metri quadri, dobbiamo procurarci una caldaia a pellet di circa 26 kW che sarà in grado di produrre abbastanza acqua sanitaria (almeno 250 litri).

Il prezzo di una caldaia di questo tipo generalmente si aggira attorno ai 4000 euro, senza considerare i costi di installazione dell’impianto e il bollitore ulteriore che, generalmente, aggiungono altri 1000 euro al costo della caldaia.

Tuttavia, se hai già deciso di acquistare un impianto di riscaldamento del genere sarai sicuramente a conoscenza delle detrazioni fiscali di cui puoi approfittare proprio con un investimento di questo tipo.

Infatti, acquistando una caldaia (o una stufa) a pellet potrai godere della detrazione IRPEF del 50% che verrà suddivisa nei successivi dieci anni. Per fare ciò ricordati di ottenere dal tuo rivenditore una dichiarazione in cui si attestano le capacità termiche della caldaia (o della stufa) a pellet.

Non ti resta altro che informarti bene sulla tipologia di caldaia che ti occorre per garantire al tuo appartamento (o alla tua abitazione qualsiasi essa sia) il giusto riscaldamento e la giusta quantità di acqua calda sanitaria!

E se per un motivo o per un altro non potessi installare questo genere di caldaia, allora ti consiglio di leggere il nostro articolo dedicato alle caldaie murali e a condensazione, in modo da avere un ampia conoscenza dei prodotti tra cui poter scegliere.

Buona lettura!

*** OFFERTA SUPER: CAMBIA CALDAIA ADESSO ***

Non lasciarti scappare l'offerta di Ariel: per te una caldaia a condensazione A++ con soli 39€ al mese.

Con la nuova caldaia Ariel risparmi il 35% sulla bolletta energetica e paghi con comodità ogni mensilmente.

In più ricevi altri due bonus:

- cronotermostato Wi-Fi omaggio;

- buono sconto del 50% sull’acquisto di climatizzatori.

>> Scopri l'Offerta di Ariel Ora <<

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *